Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza del servizio Costa Crociere.

Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

  • (+39) 0123920064
  • info@agenzialiontravel.it
  • viale Copperi 61/A
    10070 Balangero (TO)

Mistero Messicano Featured

10 July 2017 by Tour 412893 Views
Rate this item
(0 votes)

IL MESSICO CHE NON TI ASPETTI

Lasciati sorprendere da un lato ancora nascosto del Messico, con un itinerario tutto da scoprire.

 

Un viaggio affascinante, alla scoperta di Città del Messico e della Barrancas del Cobre: il treno  del Chepe, una linea ferroviaria che vi farà attraversare la “Sierra Tarahumara”, che unisce il Pacifico partendo da Los Mochis, nello stato di Sinaloa, fino alla città di Chihuahua capitale dell’omonimo Stato. Viaggiare su questo treno è una delle esperienza più spettacolari del mondo e vi farà scoprire paesaggi mozzafiato. L’immensità del deserto di pietre, lo spettacolare “Canyon del Cobre” , le cascate e i fiumi d’acqua limpidissima.

Itinerario
1. Italia > Città del Messico : Arrivo all’aeroporto internazionale di Mexico City. Trasferimento all’hotel Regente. Pernottamento

2. Città del Messico

Prima colazione in hotel. Partenza in mattinata per la visita privata con guida parlante Italiano  del Museo Nazionale di Antropologia considerato il museo più importante del Messico. Il museo vanta di 44.000 mq coperti, distribuiti in più di 20 sale, e 35.700 mq di aree esterne, incluso il cortile centrale, la piazza d’accesso e alcune parti unite intorno al museo. In tutti questi spazi si trova la maggiore collezione del mondo di arte precolombiana delle culture Maya, Atzeca, Olmeca, Teotihuacana, Tolteca, Zapoteca e Mixteca, tra gli altri popoli che occupavano il vastissimo territorio del Messico. Al piano superiore si puo’ ammirare una vasta esposizione di reperti dei popoli indigeni del giorno d’oggi.Pranzo al ristorante e successivamente visita della citta’ . L’antica Tenochtitlan degli Aztechi, é oggi una grande metropoli con piú di 18 milioni di abitanti, ricca di monumenti precolombiani e coloniali. In particolare si visiterà la Piazza della costituzione detta “Zocalo”, che accoglie notevoli edifici tra i quali spiccano la Cattedrale quale più grande edificio religioso del paese ed il Palazzo Nazionale, sede della presidenza della Repubblica. All’interno dello stesso si potranno ammirare gli affreschi del famoso pittore Diego Rivera detti “murales”, visita panoramica del Templo Mayor, proseguimento verso il Museo delle Belle Arti e il Parco Alameda, il Parco Chapultepec.Rientro in hotel e pernottamento presso l’hotel Regente.

Il Museo è chiuso il Lunedi’

3. Città del Messico

Prima colazione in hotel.  Partenza per la visita privata di mezza giornata con guida parlante Italiano per Coyoacan, quartiere dall’atmosfera Bohemien molto apprezzato e soprannominato “Quartiere Magico”. Coyoacán ha conservato la sua atmosfera piacevolmente provinciale. Si prosegue con la visita della casa della pittrice Frida Kahlo, nota come “Casa Azul” , è stata trasformata in un museo poco dopo la sua morte nel 1954.  All’interno si trovano pezzi d’arte e molti beni personali dell’artista, tra cui abbigliamento, gioielli, collezioni che una volta appartenevano a Frida e al marito, il famoso pittore muralista messicano Diego Rivera. Rientro in hotel e pomeriggio libero. Pernottamento presso l’hotel Regente.

La casa Di Frida Kahlo è chiusa il Lunedì

4. Città del Messico

Prima colazione in hotel. Partenza in mattinata per la visita privata con guida parlante Italiano  della Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, patrona del Messico e maggior centro di pellegrinaggi dell’America Latina. A continuazione si visiterà Teotihuacan o “Luogo ove nascono gli Dei” in lingua Azteca, che si trova a circa 53 km da Mexico city. Sito archeologico straordinario dove si trovano le imponenti le piramidi del Sole e della Luna collegate attraverso il “Viale dei Morti” al Tempio delle Farfalle, al Tempio di Quetzalcoatl e alla Cittadella. Pranzo al ristorante. Rientro in hotel e pernottamento presso l’hotel Regente.


5. Mexico City > Los Mochis

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e partenza per Los Mochis, punto di partenza per prendere il treno del Chepe. I 64 vagoni del treno sono provvisti di sedili comodi, un ristorante, un bar, aria condizionata, riscaldamento e toilette. La linea ferroviaria lunga 665 km si snoda attraverso 39 ponti e 86 tunnel, panorami sconfinati, precipizi su canyon, maestose cascate, boschi e altipiani desertici.Los Mochis citta’ moderna, si consiglia la visita alla baia di  Topolobampo dove potrete assaggiare dei buonissimi frutti di mare.Pernottamento presso l’hotel Santa Anita.

6. Los Mochis, Divisadero

Ritrovo alla stazione di Los Mochis alle 05.30 e partenza in treno  alle 06.00 del mattino. Sul treno c’è un vagone bar, sarà possibile fare colazione a bordo. La prima parte del tragitto é pianeggiante, prima di arrivare in montagna si attraversa una fertile pianura. Dopo la fermata a “El Fuerte”, fortino fondato nel 1564 dal conquistatore spagnolo Francisco de Ibarra e che ha conservato tutto il suo fascino coloniale, si prosegue il viaggio ammirando i magnifici paesaggi fino a Divisadero. Arrivo previsto alle ore 12.35. Questa fermata nel cuore della Sierra Tarahumara, permette di ammirare la più bella vista sul Barranca del Cobre, magnifica formazione di più canyon.Nella Sierra Tarahumara abitano i Raramuris o Tarahumaras, uomini dotati di una cultura sorprendente, di una grande resistenza fisica e di un grande rispetto verso la natura. Oggi sono circa in 70.000 e vivono su queste montagne. Conservano la loro cultura come un’eredità dei loro antenati, essendo il risultato di mille anni di lotte sociali, che li ha dotati di una sensibilità in armonia con la natura, difficile da comprendere per la nostra cultura. Possibilità di fare passeggiate a piedi di circa due ore alla scoperta delle grotte TarahumaraPernottamento presso l’hotel Divisadero Barrancas.

7. Divisadero, Creel

Partenza dalla stazione di Divisadero alle 12.35 e arrivo a Creel alle ore 14.14 circa. Questa regione é conosciuta come la porta di entrata o di uscita dalla Sierra Tarahumara. Creel é un “pueblo magico” è la comunità  turistica della zona del Barranca del Cobre. Piccola città di 8.000 abitanti, dispone di tutti i servizi necessari al turismo. Pernottamento presso l’hotel The lodge at Creel.

8. Creel

Prima colazione in hotel. Creel è il punto di partenza per varie escursioni : la grotta Tarahumara, le valli dei funghi, delle rane e dei passeri, la comunità di San Ignacio e la Missione Gesuita, il lago Arareko (durata 2 ore) un pittoresco laghetto d’altura, le cascate di Cusarare (durata 4 ore) ci sono 3 km di cammino per arrivare alle cascate. Possibilità di fare un escursione a cavallo. Per prenotare potrete rivolgervi al personale dell’hotel. Se non volete fare escursioni, potrete passeggiare nel villaggio di Creel dove potrete visitare il piccolo museo Tarahumara (di fronte alla stazione) e il museo di Paleontologia. Se preferite mangiare fuori dall’hotel vi raccomandiamo: “La Cabana” e “Lupita” nella via principale. Pernottamento presso l’hotel The lodge at Creel.

9. Creel, Chihuahua

Prima colazione in hotel e partenza dalla stazione di Creel alle 14.14e arrivo alle 19.50. Prima di arrivare a Chihuahua, passerete per Ciudad Cuauhtemoc, regione fortemente agricola dedita all’allevamento e alla coltivazione della frutta (mele). I Menonite sono gli agricoltori della regione: sono una setta religiosa basata su una convivenza pacifica, fondata in Olanda nel 1492 da Simone Menon. Obbligati a partecipare alla prima guerra mondiale in Inghilterra, i Menonite decisero di emigrare verso un paese dove il servizio militare non fosse obbligatorio e trovarono il Messico come terra di accoglienza. Alla fine della rivoluzione messicana nel 1920, i grandi proprietari terrieri del nord vendettero o lasciarono i loro poderi per non cadere in mano ai rivoluzionari. È così che i Menonite si incaricarono di lavorare la terra ed il Governo del Presidente Alvaro Obregon firmò un accordo che permise loro di installarsi nel pieno rispetto della loro religione e dei loro costumi. I Menonite parlano un dialetto della bassa Germania e mantengono le loro case e gli abiti come all’epoca medioevale. Chihuahua, capitale dell’omonimo stato, fu fondata nel 1709 da Antonio de Deza e Ulloa. Possiede la più ricca storia del nord del paese. Sono da visitare la Cattedrale, senza dubbio la più bella opera dell’epoca coloniale situata nella piazza centrale della città, ed il palazzo del Governatore. D’interesse sono i murales di Aaron Pina Mora che raccontano la storia di Chihuahua, e la quinta Gamero, splendida dimora di stile Porfiriano, e il museo della rivoluzione o casa di Pancho Villa. Pernottamento presso l’hotel Quality Inn Chihuahua

10. Chihuahua > Italia : Partenza per il volo di rientro

11.Italia: Arrivo in Italia e fine dei servizi.

Prezzo per persona in camera doppia a partire da € 1.557

Cosa è incluso?

  • Voli di linea intercontinentali
  • Pernottamento in hotel come da programma o similari
  • 6 prime colazioni
  • Escursioni e visite come da programma
  • Il biglietto ferroviario per le tratte Los Mochis/El Fuerte/Divisadero/Creel/Chihuahua

Cosa non è incluso

  • Tasse aeroportuali (da € 314)
  • Pasti non menzionati e bevande
  • Mance ed extra in genere
  • Quota di gestione pratica (€ 60)
  • Assicurazione medico, bagaglio e annullamento (da e 70)
  • Tutto quanto non espressamente indicato in “Cosa è incluso”